Monday, May 11, 2009

È tra le foglie del basilico che voglio stare



Pic-nic Mignon, in ordine di apparizione: Serpe, Claudio, Everaldo, Monia, Alessia, Ranocchia, me stesso.

7 Comments:

Blogger iodisegno said...

Te lodissi e te lo ridico, sei prorpio bravo.
E poi, mi sa che questo non lo dissi, scrivi bene, le tue poesie suonano in bocca e mi aprono correnti d'aria proprio qui, vedi?

un abbraccio

A.

5/13/2009 7:29 PM  
Blogger Francesco said...

Caro Vincenzo,
grazie, veramente.
Per le poesie non ho la presunzione di pensarle tali, sono parole in fila senza una forma precisa, ma sono molto contento di quello che mi scrivi.
Un abbraccio, a presto!

5/14/2009 10:17 AM  
Blogger iodisegno said...

No no, sono poesie.
Anche viste da qui.

E poi, poeta devi essere per far materializzare così la mia nemesi: il mio cognome che si muta in nome. Di persona odiosa per di più (ma questa è storia personale)

a presto
A.

5/15/2009 8:53 AM  
Blogger Francesco said...

Si, in una sola mossa sono riuscito a trasformarti in Vincenzo Antoni... :)

5/15/2009 11:04 AM  
Blogger Larsoniana said...

ecco arrivo io che affosso il momento poetico...
secondo me l'omino tra il basilico sta valutando se vale la pena rovinare tutte quelle belle foglie per fare un buon pesto!

ciaooooooo

5/15/2009 5:16 PM  
Blogger Amélie said...

sono tue creazioni?
ebbravo kkk.
proprio bravo. niente + che questo.
un saluto da lontano

5/30/2009 3:30 PM  
Blogger Francesco said...

Ciao Marco!
No, l'ho fatto una sera con amici, ognuno si è fatto il proprio autoritratto (io naturalmente sono quello nasuto) e abbiamo ricreato in versione mignon il pic-nic che il giorno dopo avremmo fatto in grande...
Un saluto!

6/01/2009 3:20 PM  

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home