Wednesday, June 04, 2008

Dall'Atlante agli Appennini


Da questa settimana lo trovate in libreria, edito da orecchio acerbo, è un romanzo molto bello scritto da Maria Attanasio e io ho avuto la fortuna di illustrarlo.
Riporto qua sotto alcune informazioni, direttamente dal sito della casa editrice:

"Il sole era allo zenit quando il grosso peschereccio, con i cento passeggeri - tra loro Sidi Habibi e Youssef - prese il largo tra un coro di alhamdulillah e insciallah, che man mano si affievolì. Fu mare aperto. Blu senza scampo. Blu che a poco a poco si fa nero: del cielo, del mare, della sua mente."

Un ragazzino, poco più di un bambino. La madre lontana, a lavorare in un paese straniero. Qualche saluto dai parenti di ritorno, poche lettere, poi neppure più quelle. L'attesa sempre più trepidante e vana di qualche notizia anticipa la paura terribile di averla persa per sempre. Infine la decisione di imbarcarsi, attraversare il mare e andarla a cercare in quel paese lontano. La fame, il freddo e soprattutto la paura. Per giungere però, col fiato sospeso, all'atteso lieto fine.

Titolo, trama, personaggi, tutto è esplicito e diretto riferimento a Dagli Appennini alle Ande. Ma Marco è diventato Youssef, il suo paese non è ai piedi dell'Appennino ligure ma dell'Atlante marocchino, l'Eldorado non si chiama Argentina ma Italia. Da una delle più interessanti scrittrici siciliane dei nostri giorni, la trasposizione contemporanea di uno dei più conosciuti racconti si Edmondo De Amicis. Romanzo d'avventura e al tempo stesso lirica e dolente partecipazione sia alle sventure dell'emigrazione sia al dramma della separazione di madre e figlio. Dall'Atlante agli Appennini è anche ferma e radicale denuncia di chi tutto questo sfrutta. Senza Cuore.

Per saperne di più, vi rimando al sito di orecchio acerbo.

15 Comments:

Anonymous elisa said...

uau, complimenti! orecchio acerbo fa sempre bellissime cose!
in bocca al lupo!

6/05/2008 11:42 AM  
Blogger bardamu said...

me lo procurerò al più presto.
già l'immagine di copertina è splendida

ciao

6/05/2008 1:10 PM  
Blogger roberto la forgia said...

yeha!

6/06/2008 12:23 AM  
Anonymous cimba said...

uoo congratulazioni! Di solito Orecchio Acerbo fanno delle belle cose.

6/06/2008 6:35 PM  
Anonymous cimba said...

mi sono appena accorta che ho lasciato un commento quasi uguale a quello di elisa. ok, non volevo copiare! haha

6/06/2008 6:36 PM  
Blogger Pasquale La Forgia said...

dacci dentro, ragazzone!

6/08/2008 10:34 AM  
Anonymous bombo! said...

intanto complimenti! poi quando compro il libro te li rinnovo (i complimenti)... sciauuu

6/08/2008 2:02 PM  
Blogger kiakkio said...

Ragazzi, grazie!
:)

6/09/2008 2:38 PM  
Blogger Sybille Vane said...

sono curiosa...

6/10/2008 11:46 AM  
Blogger edilavorochefai said...

lo voglio.
:)

6/10/2008 6:40 PM  
Blogger Fabrizio said...

bellissimo francesco! sei fenomenologico.

6/12/2008 3:56 AM  
Blogger Giulia Sagramola said...

grande francé! non vedo l'ora di leggerlo, vado a cercarlo

6/12/2008 5:27 PM  
Anonymous federica said...

evvivaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!

6/24/2008 12:58 AM  
Blogger Giulia Sagramola said...

fra! l'ho comprato, complimenti le lillustrazioni sono bellissime!
ora vado a leggermelo ;)

6/25/2008 4:54 PM  
Blogger kiakkio said...

Grazie!
:)

Giulia, buona lettura! Vedrai, si legge d'un fiato, non si riesce a smettere.

6/26/2008 1:32 AM  

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home