Saturday, January 10, 2009

Guarda che luna, Franco!

Lunedì sera, nel saloncino del Teatro della Pergola, si terrà una serata dedicata al grande attore Franco Di Francescantonio. Io ho realizzato i disegni per la locandina e per gli inviti, che vedete qua sotto, mentre per la grafica mi hanno aiutato i Nientenoci Marzia Maestri e Riccardo Antonini.
Stefano Miniati invece ha pensato e reso possibile tutto quello che accadrà lunedi e lo ringrazio di cuore anche qua per avermi coinvolto.



Riporto qua sotto alcune informazioni utili rubate al comunicato stampa diffuso dalla Pergola:

Una serata in ricordo di Franco Di Francescantonio al Teatro della Pergola.


Il Teatro della Pergola lunedì 12 gennaio alle 20.45 si apre per Guarda che luna, Franco! una serata che omaggia Franco Di Francescantonio con  la rappresentazione di La cena di Oberto, suo progetto inedito che si realizza oggi grazie a Marco Vichi e ai numerosi colleghi e amici di nuovo riuniti per lui in questa occasione. "L’idea di questa serata – ci racconta Stefano Miniati, organizzatore e promotore dell’iniziativa - nasce alcuni mesi fa, quando ho scoperto che nei cassetti di Marco Vichi, noto scrittore fiorentino, giaceva da anni un  monologo scritto su idea di Franco Di Francescantonio, e che Franco avrebbe dovuto rappresentare. Poi, come sappiamo, Franco nel 2005 è morto, all’età di 53 anni, dopo molti mesi di malattia. Lorenzo Degl’Innocenti, amico di Franco e di Marco Vichi, attore fiorentino, ha accettato di portare in scena questa opera, rivista per l’occasione da Vichi, e di farne anche la regia, per la quale ha avuto il prezioso contributo di Riccardo Massai, che ha sostituito in questo compito Alessandro Benvenuti, sovraccarico di impegni."


Il monologo, intitolato “La cena di Oberto”, della durata di circa 45 minuti, sarà preceduto da una scelta di video su Di Francescantonio, che ne illustrano alcuni momenti della carriera, curata da Marzia Maestri, video maker professionista, laureatasi con una tesi proprio su Franco Di Francescantonio.


Nella Sala Oro sarà allestita da Mirco Rocchi una mostra fotografica, con foto di scena dei vari spettacoli dell’artista, e sarà preparato un angolo particolare, illustrato da disegni di Francesco Chiacchio (che ha disegnato anche l’invito e la locandina), in cui verrà riprodotto un inedito audio: “Vox Aquae”, poesie recitate da Franco Di Francescantonio all’acquedotto di Livorno, su musiche di Stefano Agostini.


L'ingresso è esclusivamente ad inviti da confermare al numero 055/2264353

2 Comments:

Blogger edilavorochefai said...

belli.
notizie della tua mano?
:)

1/13/2009 12:12 PM  
Blogger Francesco said...

Grazie Ilaria,
per quanto riguarda la mano, è tornata la sera di venerdì, improvvisamente, senza suonare il campanello o avvertire. Aveva le chiavi di casa e mi ha colto di sorpresa ;)

1/13/2009 12:53 PM  

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home