Friday, February 10, 2006

Ovunque proteggi

"Ovunque proteggi", l'ultimo disco di Vinicio Capossela, è un'opera preziosa, da avere. Da ascoltare e da conservare nel tempo con cura. A tutti i costi. Questo album è una nave meravigliosa, un circo di storie in viaggio... un disco solenne, ostico, visionario, fatto di "Gioia, Salmi, Naufragi, Meduse e Minotauri" secondo le indicazioni dello stesso "patron" (Valerio Corzani, MUZ).
Senza nulla togliere a tutte le canzoni del disco ma Dove siamo rimasti a terra nutless, Lanterne rosse e Ovunque proteggi sono perle di una struggente bellezza.
Consiglio a tutti la bella (assai!) intervista di Valerio Corzani uscita su MUZ (in edicola e in libreria!) di questo mese, che al suo secondo numero ha dedicato a Capossela la copertina. Ottima lettura prima di intraprendere l'ascolto...

5 Comments:

Anonymous Anonymous said...

l'ho appena scaricato ed è davvero bellissimo, conconrdo su tutta la linea . .

david

2/10/2006 12:25 PM  
Anonymous lele corvi said...

L'altro giorno ho sentito la sua intervisa su Radio DeeJay...non mi sarei mai aspettato di trovarlo in radio intervistato da Linus...Comunque è vero, l'album è bellissimo

2/12/2006 1:27 PM  
Anonymous Anonymous said...

facciamolo girare;
condividiamo la cultura...
KLOK

P.S. prima o poi arriverò anch'io a tre "k"

2/12/2006 2:15 PM  
Blogger Tarlo said...

Ciao Kiakkio, sono Tarlo.
:-)
Ho ascoltato anch'io il nuovo di Capossela, mi è piaciuto parecchio e spero di riuscire ad andarlo a sentire a Cesena il 19 febbraio. Nel frattempo ascolto anche il nuovo dei Quintorigo con la splendida voce di Luisa Cottifogli che ha sostituito John DeLeo....ah, dimenticavo: bloggo pure io:
http://vitadatarlo.splinder.com
http://teletarlocompany.splinder.com
http://gialloenoir.splinder.com
se vuoi fare un saltino mi farà un piacere enorme e se vorrai collaborare ai progetti "collettivi" ne sarò ancora più felice. Nel frattempo un saluto a te e un abbraccio a tuo padre.
P.S naturalmente se ti fa piacere inserisco il link al tuo blog iniziando dal mio blog personale.

A presto
Tarlo

2/14/2006 10:29 AM  
Blogger kiakkio said...

Ciao Tarlo, che sorpresa!
sono contnto che anche te sei riuscito ad approdare sulle sponde bianchicche di questo latte della carta... vado a visitare le tue casette virtuali, grazie della visita e riferisco i saluti a mio padre. Ciao!

2/14/2006 12:21 PM  

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home